Calendario Eventi

<<  Aprile 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
2930     

Report

 

 

A.S. MOTOCORSE TEAM



E' lieta di augurare a tutti i suoi soci, e non,

un Buon Natale

e un felice anno nuovo.



Ultimo aggiornamento Giovedì 08 Gennaio 2015 12:30
 
Una domenica in compagnia...

Orari diversi..
Percorsi diversi...
Ma tutti con un'obbiettivo comune...
Partecipare ad una splendida giornata  in compagnia, tra i cordoli della pista Francese di Le - Luc ...

Orari di arrivo scaglionati, che hanno permesso solo ai piu fortunati, di beneficiare della piscina dell'Hotel..
Per chi invece aveva programmato il pernottamento in circuito... Bhe, anche li le iniziative non sono mancate...  Una buona grigliata  in compagnia prima della faticosa giornata che verrà...

Ragazzi e' tardi.... Andiamo a dormire... Domani ci aspetta una lunga giornata... Impostate le sveglie... h 7.30 in reception...

Ancora due chiacchere, le luci si spengono.. gli occhi si chiudono... ..

...

Un batterdocchio, ed è gia mattino...

Veloci veloci veloci..

E cosi, le otto sono arrivate.. Molti piloti in circuito dalla buon ora, carichi e vogliosi di divertirsi in compagnia dei propri compagni di viaggio...
Cosi, tra termocoperte, Set Up del mattino, e allestimento gazebo, si intravedono i primi temerari, indossare le tute...
I motori si accendono, caschi alllacciati,guanti,  cavalletti abbassati.. e si entra...
I piloti veloci per primi... a seguire, intermedi, e Neofiti , guidati e sorvegliati per il primo approccio al circuito, dai buon Fabio e Rudy ...

Le cadute, aimè, non mancano, ma nessuno si tira indietro...
I tempi, rilevati dal servizio Transponder, offerto da "Cronocorse", si abbassano.. i sorrivi sui volti dei piloti sono inequivocabili, e solo loro, ripagano lo sforzo di noi organizzatori, che per primo obiettivo, vogliamo far divertire i nostri piloti .

Tempo incerto, con qualche sporadica gocciolina e qualche breve acquazzone di un paio di minuti, non riescono a rovinare la giornata a nessuno, che , da previsioni, doveva essere una della classiche giornate no ....

Pausa pranzo , un panino al sacco, e via.. di nuovo tutti dentro...
Nel mentre, un pilota , proveniente da Aosta, compare in circuito... Arrivato direttamente in circuito in sella alla sua ducati , e pronto per trascorrerre un pomeriggio tra i cordoli.. COMPLIMENTI!!

La giornata prosegue all'insegna del divertimento, della passione e della stretta amicizia con i nostri soci, che anni ci contraddistingue.

Sfottò, risate in compagnia, e consigli tecnici non mancano..
Ma il tempo , purtroppo...corre veloce ...forse troppo....
Non restano che gli ultimi istanti di curve.. poi, le nuvole, si fanno insidiose...
E' andato tutto bene.. meglio caricare con un pochino di anticipo... la giornata e' stata soddisfacente!!

Cosi, mentre si caricano moto e attrezzature, il tempo, clemente fino a poco fa, ha la meglio.. regalandoci una doccia di fine giornata..
Presa sul ridere, continuiamo a caricare.. il viaggio di rientro sara lungo..

Non ci resta che salutare... poi tutti in viaggio.. soddsifatti della giornata, e felici di aver trasmesso la nostra passione a tutti coloro che , per la prima volta, si sono avvicinati ad un circuito..

Un grande in bocca al lupo a tutti coloro purtroppo caduti senza fisiche conseguenze ... Le moto si riparano sempre...


Cosi, anche questa domenica, è passata... Veloce, divertente, clemente al punto giusto ....
Ci vediamo alla prossima..

Ledenon!

Un saluto


Lo staff

Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Luglio 2011 10:43
 
Report Cartagena 22/23/24 Maggio 2011

Report by Gianni IRC:
3 giorni a Cartagena.
In previsione mi compro la moto da libidine: una R6 '07 preparata pista.
Ne pago metà ma purtroppo il venditore non me l'ha consegnata in tempo.
E quindi mi ritrovavo a fare gli IRC days senza una moto. Brutto no?
Cerco un po' e trovo:
Ducati 1098, scartata perchè se cado, anche se non mi faccio male mi sa che piango troppo.
CBR600RR: teoricamente buona, non ne ho mai guidata una, però me la darebbe uno spagnolo e anche qui non so in che condizioni è la moto e se poi cado i danni sono troppo lontani da me.
Poi, 2 giorni prima della partenza, ecco una GIXXER 750 '07. L'amico Bastia ci mette la moto, io le gomme e la benza e giriamo in 2, bello no?
In fretta e furia montiamo il Traction (sono troppo coniglio per guidare una moto senza) e poi mettiamo anche la nuova leva frizione regolabile, tanto per fare i fighi. Allestiamo anche la moto per poter ospitare il nuovo Traction PRO che mi porto in aereo. Termocoperte zebrate in ottica tamarra.
Primo problema: in aeroporto scopro di aver stampato 2 fogli del check in dei ritorno e non quello d'andata. La Ryanair, per quella che poi non sarebbe altro che una stampa, mi ciula 40€
Secondo problema: conosco Mattedia e me lo mettono in casa. Oh, la casa era bella, con piscina ma Mattedia è un po' brutto. 
slurp 

Primo giorno di pista. Prendo le misure col Gixxer e scopro che è una moto equilibrata, sicuramente non reattiva e libidinosa come l'R6 ma con un bellissimo motore ed una ciclistica davvero facile. Non mi ha mai spaventato. Mattedia invece si è spaventato almeno 2 volte in fondo al rettilineo...
I tempi sono nell'ordine dell'157, praticamente un'andatura da passeggio ma in linea con i tempi dell'anno scorso.
La notte sogno quacleh traiettoria nuova e i tempi scendono sull'1,55 altissimo ma non riesco a schidarmi di lì. Altra notte a sognare ed ecco che al mattino esco con un buon 1.52.50!!
Al pomeriggio garetta "tra amici". Ci sono 3 categorie: 600, 1000 e 750 che ovviamente è un monomarca. Si parte a gruppetti di 2 o 3, 1 dietro l'altro; giro lanciato e si fanno 8 giri tirati: si fa la somma dei tempi e si vede chi ha vinto. E' la mia prima "garetta" e l'affronto con gomme ormai alla frutta ma voglia di divertirmi. In pratica tiro un po' in maniera costante ma non troppo, ricordandomi che fino a quel momento sono stato in piedi. Giro sull'1:54-1:55 che mi basta per stare davanti a Mattedia:anal: . La sensazione che mi lascia la garetta è davvero speciale, mi diverte proprio. Al 7° giro però sono stanco e sbaglio un po' troppo le traiettorie, stringo i denti e mi riconcentro. Poi vedo la bandiera a scachci ma che vorrà dire? gara finita o che è l'ultimo giro? insomma, nel dubbio tiro ancora un po' ma le bandiere rosse mi dicono che devo uscire.
Conclusioni:
Visto che l'R6 non me l'hanno ancora data, se non si sbrigano mi prendo un gixxer (se ne avete uno fate proposte):
mi ha stancato poco
mi ha fatto innamorare dalla dolcezza del motore, dalla facilità di piega, ed anche dalla frenata (alla fine i dischi erano temperati), faceva tutto quello che le cheidevo senza avermi fatto cagare addossso una volta, anzi, quando ho fatto l'1:52, ero arrivato in fondo al rettilineo troppo veloce per i miei gusti e ho dovuto scegliere tra andare dritto o se provare a curvare. Ho provato e lei è andata alla grande come su un binario. Ovviamente la volta dopo non ho riprovato <fuso> .
Il TC è una figata, non perchè sia il mio, cioè è proprio una figata l'idea di sicurezza che ti da un aggeggio che sai che è lì per aiutarti in caso di bisogno. Ogni tanto lo sento tagliare ed è un taglio rassicurante. Lo imposto a 3 (su 10) ma una volta per errore ho girato con 1 e ho lasciato dei bei virgoloni. Si sentiva la moto derapare e tagliare ma non brusca, cioè se non ti caghi addosso e chiudi il gas, la moto non si scompone e continua a scivolare e fare strada. Secondo me non dovrebbero esserci sportive senza, magari dispositivi semplici ma che ci siano.